+39 3888520231
dr.annarana@gmail.com

Dieta oloproteica

Biologa Nutrizionista

La Dieta Oloproteica è una terapia dietetica della durata di 21 giorni. Essa assicura un dimagrimento relativamente rapido, effettuato prevalentemente a spese della massa grassa e senza ripresa di peso ulteriore se le fasi successive saranno correttamente rispettate.

Ma su quali principi si fonda la Dieta Oloproteica?

  • Ottenere un bilancio calorico negativo con una dieta a bassissimo contenuto calorico e glucidico (VLCD).
  • Conseguire un bilancio azotato equilibrato somministrando al paziente aminoacidi e proteine di alta qualità, in rapporto al peso ideale del paziente, per proteggere la sua massa muscolare.
  • Stimolare la produzione di corpi chetonici.

La base scientifica sulla quale questa dieta si basa sono gli studi del dottor Blackburn che ha dedicato molto tempo all’analisi del fabbisogno di proteine durante i periodi di digiuno. Secondo questi studi, durante il periodo di digiuno privarsi dei carboidrati porta ad annullare l’effetto anabolico dovuto all’insulina e con apporto di proteine di 1,2-1,5 di peso è possibile proteggere la massa magra.

La dieta oloproteica è consigliata per le forti obesità associate a diabete di tipo 2, displipidemie, ipertensione. Per chi soffre di adiposità localizzata, soprattutto nelle donne con biotipo costituzionale ginoide (con un accumulo di grasso localizzato nei fianchi, cosce e glutei) o per le donne con biotipo costituzionale androide (con accumulo di grasso nella sede addominale).

Per questo la dieta oloproteica è nota anche volgarmente come liposuzione alimentare, perchè nel breve tempo permette di rimuovere il grasso dalla regione corporea, che per ragioni genetiche e costituzionali, tendiamo ad ingrassare con maggiore facilità.

In questo modo, la dieta mette al riparo dal pericolo di eventuali regimi iperproteici, come la famosa dieta Dukan, e dall’altro promette a chi la segue di non soffrire la fame.

Per cominciare questa dieta è necessario rivolgersi ai Biologi Nutrizionisti che la mettono in pratica.

Per maggiori info, non esitare a contattarmi: dr.annarana@gmail.com